sabato 12 aprile 2014

LEONESSA COAST TO COAST: SPAGHETTONI MARI E MONTI

Gli spaghettoni mari e monti sono un piatto tipico della mia zona: il Cilento. Per chi non conosce questo ultimo lembo di terra della provincia di Salerno, posso dirvi che è un piccolo paradiso tra un bellissimo mare ancora incontaminato e selvaggio, e i monti che lo sovrastano creando dei paesaggi incantevoli. Vi invito ad esempio a visitare Sapri, Marina di Camerota, Palinuro, San Giovanni a Piro, posti meravigliosi ancora poco conosciuti, ma vi posso garantire che vi lasceranno senza fiato!


Con questo piatto partecipo al contest Leonessa coast to coast. Il contest Leonessa coast to coast indetto da pasta Leonessa vuole proprio valorizzare attraverso l'arte culinaria, le bellezze e le tipicità di tutto il nostro paese. 
Per questo ho deciso di preparare un piatto semplice, che vede protagonisti i funghi insieme ai gamberi, 2 frutti, uno proveniente dal mare e uno dalla terra, che qui nel Cilento abbondano.


INGREDIENTI
  • 400gr di spaghettoni Leonessa
  • 500 gr di funghi freschi
  • 600 gr di gamberi
  • 5 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
  • un mazzetto di prezzemolo
  • 1 peperoncino
  • sale e pepe q.b
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 spicchio di aglio


PROCEDIMENTO
Pulite i gamberi, qualcuno lasciatelo intero per decorare il piatto finale. In un tegame mettete a soffriggere aglio, olio e peperoncino. Una volta che l'aglio sarà imbiondito, rimuovetelo e aggiungete i funghi. Salate. Tritate il prezzemolo e unitelo ai funghi. Lasciate cuocere per 10 minuti, togliete il coperchio e sfumate con il vino bianco. Aggiungete anche i gamberi sgusciati e quelli che avrete lasciato interi, e fate cuocere per 10/15 minuti. Aggiustate di sale e pepe, e se vi piace ancora del prezzemolo. Scolate la pasta al dente e fatela saltare nel tegame con il sughetto di funghi e gamberi.


Ho abbinato a questo piatto un Vermentino La Pettegola Banfi.

 Le note di degustazione raccontano un Vermentino con un’accentuata espressione aromatica, ricca e delicata, dai profumi fruttati in cui si riconoscono l’albicocca ed il pompelmo, ma anche i fiori e le spezie tipici della macchia mediterranea. In bocca sorprende per la sua pienezza, vivacizzata da una spiccata acidità, che gli dona una gradevole freschezza. Ottimo come aperitivo, lo possiamo accompagnare a gustosi piatti di pesce come questo, in particolare esalta e vivacizza il sapore dei crostacei.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.
Si precisa che qualsiasi commento che contenga SPAM o pubblicità sarà censurato o cancellato senza preavviso.