martedì 1 aprile 2014

CANTINE COLLE DI SAN DOMENICO


L'irpinia è una terra ricca di storia e di cultura, a mio parere ancora poco valorizzata. Eccellenti i vini Irpini conosciuti in tutto il mondo per l'eccezionale qualità dovuta proprio al territorio a grande vocazione vitivinicola. "Cantine Colle di San Domenico", è una giovane azienda vinicola, che produce i migliori vini Irpini, come il Taurasi D.O.C.G, l'Aglianico, il Fiano, il Greco di Tufo...


La particolare collocazione geografica di Chiusano San Domenico (AV) pone l'Azienda al centro di quel limitato comprensorio dove i vigneti raggiungono l'espressione più alta in fatto di qualità. "Cantine Colle di San Domenico" non poteva non prescindere da una puntigliosa ricerca della qualità che unisse tutte le fasi lavorative dalle tecniche agricole, alla rigorosa scelta delle uve, alle tecniche enologiche arricchite da queste dai moderni trattamenti di produzione che tendono ad esaltare ancor più la qualità intrinseca dei vini, a quelle della conservazione del prodotto. Da qui nascono raffinatissimi vini rossi e rinomati bianchi.


Rossi
  • Taurasi Riserva D.O.C.G.
  • Taurasi D.O.C.G.Irpinia
  • Aglianico D.O.C.Principe
  • Aglianico D'irpinia I.G.T.
  • Aglucus I.G.T.Campania
  • Aglianico I.G.T.Bianchi
Bianchi
  • Fiano di Avellino D.O.C.G.
  • Greco di Tufo D.O.C.G. 
  • Irpinia Coda di Volpe D.O.C. 
  • Falanghina del Sannio D.O.C. 
  • Falanghina del Beneventano I.G.T. 
  • Irpinia Bianco I.G.T.


  • Fiano di Avellino
Antico vitigno di epoca romana, il Fiano era detto "Latino" per distinguerlo dai vitigni di origine greca. E' un vitigno vigoroso che prospera bene nei terreni di origine vulcanica come in quelli argillosi. Le prime testimonianze certe della sua esistenza risalgono al XII secolo, quando il nobile vitigno del Fiano desta l'interesse di Federico II di Svevia, ne ordina l'acquisto e di Carlo D'Angiò che ne fa spedire 16000 viti a Manfredonia per l'istallazione di una vigna reale. Profumo: delicato e gradevole con spiccato sentore di frutta matura. Un vino eccezionale dal sapore asciutto, armonico con note di nocciole tostate. Abbinamento gastronomico: frutti di mare, crostacei, carni bianche e formaggi freschi. Temperatura di servizio: 8/10°C 

 
  • Greco di Tufo 
Il Greco di Tufo il più nobile dei vigneti bianchi meridionali. Vitigno antichissimo originario, secondo Aristotele, della Tessaglia è identificato da Plinio come "Aminea gemina" per la forma caratteristica dei grappoli che si diramano gemelli dallo stesso raspo. Il sito di Tufo è da secoli luogo di elezione per la coltivazione del Greco in virtù delle straordinarie caratteristiche del suo terreno. Profumo: delicato, gradevole con pronunciate note varietali. Sapore: asciutto, sapido, con gradevoli note fruttate, un vino molto amato anche dal mondo femminile. Abbinamento gastronomico: piatti a base di pesce, crostacei, sautè. Un vino che da solo vale un viaggio nell'Avellinese, terra meravigliosa che da buona campana, vi consiglio di visitare.

  • Aglucus
Aglucus è il frutto di un vigneto settantenario sopravvissuto alla filossera che, negli anni 50, distrusse quasi tutti i vigneti europei. La particolare origine di questo aglianico spiega l'esiguità del numero delle bottiglie. Profumo: caratteristico, intenso e persistente con sfumatura di confettura.Vino austero, lievemente astringente, gradevolmente speziato, dal retro gusto amaro.
Abbinamento gastronomico: primi a base di funghi, tartufi, sughi di carne; selvaggina, carni rosse, formaggi stagionati. Vino raro da intenditori.

1 commento:

  1. un sito che non conoscevo,quanti interessanti prodotti!mi precipito sul sito a dare uno sguardo!ottima presentazione...

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento.
Si precisa che qualsiasi commento che contenga SPAM o pubblicità sarà censurato o cancellato senza preavviso.