lunedì 28 ottobre 2013

RISOTTO AL RADICCHIO E SPECK CON ACETO BALSAMICO

Amo i risotti, poi quando comincia a far freddo come in questi giorni, mi piace gustarlo a cena, così ho tutto il tempo per prepararlo con calma. Il risotto al radicchio che vi propongo oggi, è un risotto veloce e facile da preparare. Una ricetta tipica del veneto, che ho arricchito con lo speck e qualche goccia di aceto balsamico che da quel tocco in più al piatto. Vediamo la ricetta.



INGREDIENTI
  • riso 300 g
  • un cespo di radicchio rosso Trevigiano
  • 80 gr di di speck tagliato a listarelle
  • brodo vegetale 1 litro.
  • 1/2 cipolla
  • 2 cucchiai olio extra vergine di oliva
  • 3 cucchiai di parmigiano reggiano
  • sale e pepe qb
  • Aceto balsamico Acetaia La tradizione

PREPARAZIONE
Tritate la cipolla. In un tegame ampio fatela appassire a fuoco dolce con 2 cucchiai di olio evo. Dopo qualche minuto aggiungete lo speck e il radicchio tagliati a listarelle. Unite il riso fatelo tostare e sfumatelo con 1/2 bicchiere di vino bianco secco. Lasciate evaporare per qualche minuto senza il coperchio. Aggiungete 2 mestoli di brodo vegetale, aggiustate di sale e pepe. Lasciate cuocere il riso, aggiungendo il brodo finchè il riso non sarà cotto. Al termine della cottura aggiungete il parmigiano (io ne metto 3 cucchiai abbondanti). Mantecate e lasciate riposare il riso per qualche minuto, per poi dare il tocco finale con qualche goccia di Aceto balsamico Acetaia La tradizione che ne esalterà il sapore.

mercoledì 23 ottobre 2013

BALADIN: LA BUONA BIRRA ARTIGIANALE MADE IN ITALY



Avete mai sentito parlare di Teo Musso? 
Teo Musso è considerato uno dei rappresentanti più significativi di un nuovo modo di intendere la birra, rigorosamente artigianale e preferibilmente da abbinare il cibo. Perchè la grande birra artigianale si può trovare anche in Italia, prodotta nel nostro paese con passione e grande maestria. Ho avuto modo di provare alcune birre e bibite Baladin e vi posso garantire che vale la pena di assaggiarle. Sono birre speciali, dal gusto unico, autentico, in grado di esaltare i sapori delle pietanze che accompagnano. Dal 1996 Baladin produce Birra Naturale NON PASTORIZZATA ed è punto di riferimento per il movimento della Birra Artigianale in Italia. Ma Baladin non è solo birra, ma moltissime altre proposte tra cui sidro, distillati, e le bibite che vedete in foto.


Per Teo Musso la birra non è una semplice bibita, è una passione, un intenso amore per il gusto e sicuramente una forma di espressione. Lui dice: “Quando qualcuno beve una birra Baladin spero sempre di riuscire a trasmettere gusto, passione e voglia di conoscere”. 


Dal 1996 Baladin è sinonimo di birra artigianale italiana. Alle prime imbottigliate, Super e Isaac, si sono via via affiancate molte altre proposte, che hanno conquistato un numero sempre crescente di consumatori, in Italia e all’estero. Oggi le birre Baladin sono sinonimo di birra di qualità non solo nel nostro paese ma in tutto il mondo.











Grazie all’estro e alla costanza di Teo, le birre artigianali sono arrivate sulle tavole dei grandi ristoranti, come nelle selezioni dei migliori pub e negozi. In questi anni non è mai mancata una continua e incessante ricerca sulle materie prime, sul metodo produttivo, per cercare di offrire sempre il meglio. Oggi le birre Baladin, sono prodotte con le migliori tecnologie che permettono di coniugare artigianalità e qualità. Oltre 30 varianti di gusto e formato in continua evoluzione e con sempre nuove idee di ricette da aggiungere. Se vi incuriosisce conoscere le birre storiche le troverete qui.




Come vi dicevo e come avrete capito dalle foto Baladin non è soltanto birra ma anche bibite, che sono state “pensate” con l’intento di ricreare e riproporre i gusti ed i sapori della nostra infanzia. Spuma, Cola, Cedrata e Ginger, le bibite che abbiamo bevuto da ragazzi e che amiamo anche oggi. Deliziose, senza coloranti, nè conservanti, autentiche e genuine. Bellissime le bottiglie in vetro, le etichette colorate e dallo stile retrò. Il packaging è davvero curato ed accattivante.




Presto vi proporrò delle ricette da abbinare alle birre Baladin e ve le farò conoscere meglio, quindi seguitemi nei prossimi giorni. Nel frattempo vi lascio il link dell' eshop dove potrete acquistare comodamente da casa tutti i prodotti Baladin.
Pagina: Facebook 
Sito Web: www.baladin.it

martedì 22 ottobre 2013

RISOTTO DI MELAGRANA CON GELATINA DI ACETO BALSAMICO

La melagrana è un frutto tipico di questa stagione, io personalmente amo molto i suoi chicchi rossi e succosi. Un' amica tempo fa mi propose di provare la ricetta del risotto con la melagrana, e oggi a distanza di un annetto circa ho deciso di prepararlo per la prima volta. Devo dire che il risultato mi è piaciuto molto ed ha sorpreso anche i miei commensali per il sapore delicatamente dolciastro, stemperato dalla mantecatura con il parmigiano reggiano. Bello anche l' effetto cromatico del piatto finale. Quindi come sempre vi lascio alla ricetta, sperando vi possa piacere.


INGREDIENTI
  • 350 g di riso carnaroli
  • uno scalogno
  • 4 cucchiai di olio evo
  • 1 cucchiaino di Gelatina di aceto balsamico "LA TRADIZIONE"
  • 1 melagrana
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 3 cucchiai di parmigiano reggiano
  • sale, pepe q.b.


PROCEDIMENTO
Tritare finemente lo scalogno, metterlo in una casseruola con l'olio e farlo appassire a fuoco dolce. Quando sarà pronto, unire il riso aggiustare di sale, e lasciarlo tostare per un paio di minuti. Sfumare con il vino bianco e non appena sarà evaporato, aggiungere un paio di mestoli di brodo vegetale. Continuate la cottura aggiungendo di volta in volta il brodo necessario. Nel frattempo preparare il melograno. Dopo averlo sgranato, passare metà dei chicchi nel passaverdure, per ricavarne il succo. Il resto li lascerete interi. 


Poco prima del termine della cottura del riso, aggiungere il succo di melagrana e i chicchi integri. Aggiungere un cucchiaino di gelatina di aceto balsamico e il parmigiano reggiano. Mantecare bene per qualche minuto. Insaporire infine con un pizzico di pepe. 


Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente e dalla scuola CAST Alimenti in collaborazione con Acetaia La tradizione.

lunedì 21 ottobre 2013

KELLOGG'S SPECIALK BISCUIT MOMENTS AL MIRTILLO: 2 BISCOTTI SOLE 99 CALORIE!


Sono a dieta da qualche settimana e stò cercando di mangiare poco e bene, evitando cibi grassi e poco sani. Quando si è a dieta spesso si rinuncia ai dolci perchè si sa contengono molte calorie, e anche io fino a pochi giorni fa ci avevo rinunciato. Finchè non sono stata scelta dall'azienda Kellogg's e dal sito www.trnd.com per assaggiare i nuovi Kellogg's specialk biscuit moments al Mirtillo, al fine di poter esprimere il mio parere su questo nuovo biscotto, cotto al forno con meno di 100 calorie.


I nuovi Kellogg's specialk biscuit moments al Mirtillo sono disponibili in 3 varianti: cioccolato, fragola e mirtilli. Io stò assaggiando con amici, parenti e colleghi la variante al gusto Mirtillo. Kellogg's specialk biscuit moments al Mirtillo è un biscotto croccante con farcitura al mirtillo e una leggera variegatura sulla superfice al gusto di vaniglia. Ogni confezione contiene 2 biscotti che insieme hanno soltanto 99 calorie. Pratiche monoporzioni che possono essere portate sempre con se in borsa, o anche a scuola in una tasca dello zainetto. 


Appena è arrivato il pacco, i piccoli di casa si sono fiondati ad aprirlo, Giuseppe è stato il primo a provare Kellogg's specialk biscuit moments al Mirtillo! Gli sono piaciuti moltissimo, l'ho capito subito dal suo sorriso! Tanto che ha aperto subito una seconda monoporzione esclamando: sono buonissimi! Anche la piccola Giovanna li ha assaggiati, appena tornata dall'asilo. Ha scoperto che le piace molto il mirtillo, tanto da fare anche lei il bis!



Poi nel pomeriggio li ho assaggiati anche io con una buona tazza di tè, e sono piaciuti molto anche a me. Sono dolci al punto giusto, non troppo. Croccanti fuori, all'interno hanno una golosa farcitura al mirtillo. Mi sono piaciuti davvero molto, e poi non ho sensi di colpa dopo averli mangiati... Il che non è poco! Sono leggeri, non appesantiscono, spezzano la fame nel modo giusto.


Sono felice di aver scoperto questi biscotti perchè piacciono a tutta la famiglia, io di solito devo acquistare almeno 3 tipi di biscotti differenti per accontentare i gusti di tutti. Con Kellogg's specialk biscuit moments al Mirtillo sono riuscita a mettere tutti daccordo, i bambini li amano e noi adulti siamo contenti di poterci concedere una pausa sfiziosa senza rinunciare alla linea! Nei prossimi giorni li farò assaggiare anche a colleghi ed amici per ascoltare la loro opinione. Voi cosa ne pensate? Li avete provati? Siete curiosi di assaggiare Kellogg's specialk biscuit moments al Mirtillo?

venerdì 18 ottobre 2013

CANTINA DI CALDARO: LA STORIA DELLA COOPERAZIONE VITIVINICOLA ALTOATESINA


Quando scopro nuove cantine, e attraverso queste vini eccellenti, non riesco a non condividere con entusiamo queste "scoperte" con voi lettori. Il vino è una mia grande passione e ho la fortuna di condividerla con la mia famiglia, che fa parte di una cooperativa vitivinicola campana. Oggi vi faccio conoscere proprio una cantina frutto della cooperazione di tanti piccoli viticoltori: la Cantina di Caldaro. L' Alto Adige è la regione piu' alta d'Italia e proprio questa sua posizione strategica permette alle varie vigne di produrre vini di eccellente qualità rinomati in campo nazionale ed internazionale. Una cantina di grande pregio della zona è senza dubbio la cantina di Caldaro. Attualmente i 440 soci della Cantina di Caldaro coltivano 300 ettari di vigne. Il lavoro nel vigneto viene svolto quasi esclusivamente a mano, il tutto monitorato da un esperto enologo, che effettua controlli sulla qualità delle uve per garantire ai contadini di svolgere un lavoro preciso e che sia il preludio alla produzione di grandi vini. Questo lavoro certosino ha permesso negli anni alla Cantina di Caldaro di diventare una cantina prestigiosa che ogni anno viene premiata per i suoi vini eccellenti.


La località vitivinicola di Caldaro si trova 15 km a sud di Bolzano e leggermente al di sopra del Lago di Caldaro, il più caldo delle Alpi. Qui la tipologia del terreno e le differenze dei microclimi si rispecchiano nella presenza di oltre 60 vigneti dai nomi storici come Vial, Spigel o Salt. Le coltivazioni a vite intorno al Lago di Caldaro sono caratterizzate da dimensioni estremamente ridotte. Per un piccolo viticoltore è praticamente impossibile vinificare e immettere sul mercato autonomamente le proprie uve. Per questo nel 1906 nascque la Cantina di Caldaro che riunisce tutti i piccoli viticoltori della zona con l'intento di produrre vini di qualità. La cantina ha infatti avuto numerosi riconoscimenti, e per la 10° volta il Passito di moscato giallo Serenade ha ottenuto i 3 bicchieri Gambero Rosso. La Cantina di Caldaro grazie ai suoi tanti soci produce numerosi vini, li potete visionare tutti qui. Ho avuto l'occasione di degustare 2 vini prodotti da loro. Il Vial Südtiroler Weissburgunder Pinot Bianco, e il Pfarrhof Kalterersee Auslese.


Il Pfarrhof Kalterersee Auslese, questo podere storico, di proprietà della Chiesa, si trova nel cuore del territorio vitivinicolo di Caldaro. Il mite clima lacustre e i terreni ricchi di pietrisco calcareo e dunque molto permeabili offrono le condizioni ideali per la produzione di vini strutturati e morbidi. La limitazione delle rese e un'attenta maturazione in grandi botti di rovere garantiscono a questo Lago di Caldaro Scelto corpo e rotondità. Il colore rosso rubino, l'interessante bouquet dai sentori di violetta, uniti al gusto equilibrato e armonico che ricorda le mandorle amare. Un vino dal colore intenso, ammaliante, e con un' ottima persistenza. Un esperienza sensoriale che coinvolge non solo il palato! Perfetto con lo speck, i formaggi freschi, e con le specialità tirolesi. Presto vi proporrò un abbinamento culinario interessante. 




La cantina nel 2006 ha aperto il Winecenter, che si trova direttamente sulla Strada del Vino dell'Alto Adige. Qui è possibile conoscere i prodotti della Cantina di Caldaro e acquistarli 7 giorni alla settimana. Vi accoglieranno con grande cordialità e vi inoltreranno in un bellissimo viaggio alla scoperta del vino. Vi consiglio di provare questi vini sublimi, vanto della viticoltura italiana. Poi nei prossimi giorni vi proporrò delle ricette abbinate proprio a queste bottiglie e li conosceremo meglio.


Kellerei Kaltern - Caldaro
Cooperativa vitivinicola
Via Cantine num 12 cap 39052 Caldaro (Italia)

Per contattare l'azienda:
Tel: 0471 963149
Fax: 0471 964454
Mail: info@kellereikaltern.com
Sito Web: www.kellereikaltern.com 

VELLUTATA DI ZUCCA

Ieri mio padre mi ha portato dal nostro orticello una zucca che pesava più di 15 kg, era davvero stupenda! Ne ho approfittato per preparare la vellutata di zucca, che è un piatto che mi piace moltissimo, leggero, sano, e soprattutto ricco di vitamina C. Io la preparo in purezza, aggiungendo solo la cipolla e l'olio d'oliva perchè amo il sapore agrodolce di questo piatto. Mi concedo 1/2 peperoncino per dargli una nota piccante che a mio parere non guasta. Molti aggiungono anche il parmigiano, io preferisco non metterlo perchè come vi dicevo amo il sapore agrodolce della zucca, che il parmigiano tende a stemperare.


INGREDIENTI
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 1kg di zucca
  • sale pepe qb
  • 1/2 peperoncino
  • 1 cucchiaino di noce moscata
  • 1/2 cipolla
  • 4 cucchiai di olio evo

PROCEDIMENTO
Lavate e sbucciate la zucca, tagliatela a pezzetti. Tritate grossolanamente la cipolla, poi fatela appassire, a fuoco dolce in olio evo, io ne metto circa 4 cucchiai. Dopo 5 minuti unite la zucca, e lasciate cuocere per una decina di minuti. Aggiungete qualche mestolo di brodo, continuando a mescolare di tanto in tanto finchè la zucca non si sfalda completamente (ci vorranno circa 20 minuti). Verso fine cottura aggiustate di sale e pepe ed aggiungete la noce moscata. Quando la zucca sarà cotta, frullatela e riducetela ad una crema liscia. Servitela calda con i crostini di pane.

giovedì 17 ottobre 2013

LE NUOVE BUONISSIME MERENDE COLUSSI GORMITI


Oggi a colazione abbiamo provato le nuove merende Colussi in collaborazione con Giochi Preziosi Gormiti. Infatti in ogni confezione oltre alle buonissime merende Colussi troverete una delle 24 digital card con i personaggi dei Gormiti, che i bambini adorano. Noi abbiamo già cominciato a collezionarle! 

La linea comprende 3 nuove merende:
  • Cornetti farciti all'albicocca
  • Tortine farcite con cacao e nocciole
  • Ciambelline al cacao


Le esclusive Digital Card Gormiti by Colussi, in regalo una in ogni confezione di merendine, sono card di ultima generazione che permettono di accedere ad un contenuto multimediale esclusivo, la APP GORMITICOLUSSI. Accedere alla App è semplicissimo: bisogna accedere attraverso il proprio tablet o smartphone, a Google Play o a App Store, scaricare gratuitamente la App GORMITICOLUSSI e appoggiare la card, piatta e senza piegarla, sullo schermo nel riquadro dedicato.


Trovo queste nuove merende Colussi un ottimo spuntino per garantire ai nostri bambini il giusto apporto calorico giornaliero. Sia i cornetti all'albicocca che le tortine hanno all'interno una farcitura giusta non troppo abbondante. I cornetti li trovo ottimi a colazione con il latte, perfetti per essere inzuppati! 




Le tortine sono molto soffici, all'interno racchiudono una buonissima farcitura al cacao e nocciole che si scioglie in bocca. Provatele perchè sono buonissime e i bambini adorano giocare con le nuove card dei Gormiti, potranno scaricare gratuitamente giochi, video e contenuti che stimoleranno la loro fantasia e anche quella di noi adulti che giocheremo insieme a loro!

mercoledì 16 ottobre 2013

GNOCCHI DI PATATE E ZUCCA

Ve l'avevo detto che a casa mia abbiamo zucca da vendere!
Infatti anche oggi si pranza con un piatto a base di zucca, ovvero gli gnocchi! Io amo la pasta fatta in casa, gli gnocchi in particolare. Questi con la zucca hanno un sapore unico, più intenso e deciso. Vanno conditi con semplice burro e salvia o se preferite una leggera crema al parmigiano che potete preparare unendo il burro ad abbondante parmigiano grattugiato. E' una ricetta che incontra il favore di tutti, compresi vegetariani e vegani, quindi ve la consiglio qualora aveste a casa ospiti che hanno fatto questo tipo di scelta alimentare.

Piatto Cartaffini

INGREDIENTI
  • 200gr di farina
  • 1 uovo intero
  • un pizzico di noce moscata
  • 400gr patate medie
  • 350gr di zucca
  • sale pepe e pecorino qb
  • 60 gr di burro 
  • qualche foglia di salvia


PROCEDIMENTO
Lessate le patate. Tagliate la zucca a fettine, salate la superfice e infornatele a 180° per 20 minuti. Una volta cotte le patate, schiacciatele con lo schiaccia patate, fate la stessa cosa con la zucca. In una ciotola capiente, unite la zucca e le patate, condite con pecorino, noce moscata e pepe e lavorate il composto con un cucchiaio. A questo punto create una fontana con la farina, unite l'uovo intero e cominciate a lavorare con le mani. Aggiungete ora il composto di patate e zucca e continuate a lavorare l'impasto per qualche minuto, finchè non risulterà omogeneo e si staccherà con facilità dalle mani. Create dei bastoncini lunghi e tagliateli a pezzetti delle dimensioni di 1cm circa. In una pentola fate bollire l'acqua e cuocete gli gnocchi. Appena saliranno in superfice saranno pronti per essere conditi con burro e salvia, e se vi piace anche una bella spolverata di ricotta stagionata.

OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA PUGLIESE SCHIRINZI: L’Olio per la tua Famiglia!!

L'olio extravergine d'oliva è alimento principe della cucina mediterranea, riconosciuta ormai a livello mondiale come la dieta consigliata per vivere bene e a lungo. In commercio di olio ne troviamo moltissimi, ma spesso si tratta di olio di bassa qualità, di cui non conosciamo nè l'esatta provenienza nè tantomeno il tipo di spremitura. Io personalmente scelgo un olio extravergine d’oliva di grande qualità ma ad un prezzo ragionevole. Mi affido all' Azienda Olearia Schirinzi, che produce olio dal 1963. Un olio pregiato, l' extravergine di olive della Puglia ed in particolare del Salento, apprezzato sulle tavole di tutto il mondo.


L'olio extravergine di oliva pugliese, ed in particolar modo quello del salentino, vanta menzioni nei più importanti concorsi per gli oli di eccellenza, certificazione di tracciabilità e produzione a basso impatto ambientale con un prodotto unico ed in grado di soddisfare i palati più raffinati.
L’Azienda Agricola ed Olearia Schirinzi è una famiglia che da 3 generazioni produce olio con passione e nel rispetto della tradizione olearia salentina. L'azienda è situata al centro di Carmiano, in provincia di Lecce, località del Salento vocata all’agricoltura, in particolare per la produzione di olio e vino. La produzione del pregiato Oro del Salento, ovvero l'Olio Extravergine di Oliva di Puglia viene realizzata attraverso la cosidetta "Filiera corta", ossia ottenere il prodotto finito partendo dalla coltivazione del frutto fino alla commercializzazione. Infatti, ci si occupa delle coltivazioni Olivicole aziendali, della trasformazione delle olive in olio di oliva grazie al moderno
frantoio oleario  ed infine imbottigliamento olio extravergine nei più svariati formati sia conto proprio che conto terzi. Nella foto potete vedere soltanto alcuni dei tanti formati in cui viene imbottigliato il pregiato olio extravergine Schirinzi.



Nella sede aziendale è presente un punto vendita olio per l’esposizione e la vendita diretta dal produttore al consumatore. Per chi invece non può accedere al negozio fisico di Carmiano (Le), è a disposizione lo shop online: www.venditaoliosalento.com. Qui è possibile acquistare tanti prodotti 100% italiani, potendo scegliere tra varie forme di pagamento, acquistando comodamente da casa. L'azienda spedisce in tutta Italia ed Estero, in 2/3 giorni il pacco verrà recapitato a casa vostra comodamente.


L’Azienda Schirinzi produce due linee di olio extravergine di oliva, il Santa Lucia (Blend di cultivar salentine) ed il Boschino (Monocultivar ogliarola fruttato medio non filtrato), nonché olive in salamoia, patè di olive, condimenti mediterranei salentini e  confezioni regalo olio per natale e festività. L’Azienda Schirinzi organizza nella sede aziendale visite guidate in frantoio oleario tutto l’anno ed è possibile reperire nel punto vendita anche molti dei più rinomati prodotti tipici salentini oltre all’olio extravergine di oliva.

 

Potete acquistare i prodotti direttamente on line cliccando sul sito, qui troverete tutti i prodotti dell'azienda e potrete acquistarli comodamente da casa come ho fatto io! I patè sono deliziosi, spalmati su una frisella o su un pane tostato vi assicuro che saranno una cena o uno spuntino genuino e saporito. L'olio ha un sapore intenso e deciso delle olive appena raccolte. Perfetto in cottura, ma a crudo rende al massimo arricchendo ogni piatto di sapore. Anche una semplice insalata verde con questo olio diventa un piatto sublime. Io vi consiglio di regalarlo a chi non ha mai assaggiato l'olio del Salento, perchè gli regalerete un prodotto di altissima qualità, confezionato in bellissime bottiglie, anfore, fiaschetti o latte. Se cercate un'azienda che produca un olio di qualità per la vostra famiglia provate questo olio e vi assicuro che lo amerete tutto l’anno!

Azienda Olearia Schirinzi
ViaCopertino, 153 - 73041 Carmiano (LE)
Tel0832.606497  E-MAIL: info@schirinzi.it
Page Facebook
Sito web: www.schirinzi.it  

E-Shop: www.venditaoliosalento.com


martedì 15 ottobre 2013

SU SEMPREPRONTE TROVI IL PACKAGING GIUSTO PER IL TUO PRODOTTO


Quante volte vi è capitato di spedire un prodotto, e questo non arrivasse integro a causa del packaging di scarsa qualità? A me è accaduto molto spesso. Per questo è importante scegliere un packaging resistente, bello solido che sappia custodire i nostri oggetti, proteggendoli. E' altresì importante che il packaging sia accattivante e sappia far risaltare il prodotto che contiene, senza sminuirlo.
Su www.semprepronte.it si trovano oltre 4000 imballaggi sempre disponibili. E Semprepronte è il sito numero 1 in Italia per la vendita online di prodotti per il packaging. I prezzi sono piccoli piccoli, sia per le aziende che per i privati. Su Sempronte troverete dalla Classica Scatola per l' imballaggio, alle Scatole rigide con coperchio e alle scatole trasparenti. Inoltre, c'è una vasta gamma di accessori come Borse di Carta, Borse in Plastica e tutti gli elementi necessari per l'imballaggio.
E inoltre barattoli in Plastica, Shopper, Buste di Plastica, Pallet e Tutto per L'imballo.  Spediscono e consegnano in sole in 24/48 ore in tutta Italia isole comprese. Guardate questo video e ditemi cosa ne pensate!

 


Vi è piaciuto questo video

Votatelo anche voi mettendo Mi Piace al Video
Diventate fan sulla pagina Facebook, siamo già 5000, ma aspettiamo anche te!

domenica 13 ottobre 2013

FROLLINI AL CIOCCOLATO

Sono le 17, l'ora del tè! Cosa c'è di meglio di una tazza di tè caldo con dei biscotti fatti in casa? Direi nulla.... o quasi! Questi frollini ripeni di cioccolato, sono i biscotti che preparo più spesso, perchè sono perfetti per la colazione, ma si accompagnano bene anche al tè, e poi hanno un ripieno goloso che piace a grandi e piccini. E' una ricetta che vi consiglio, perchè velocissima e facile da fare! L'unico inconveniente è che finiscono subito!


INGREDIENTI per 40 biscotti
  • 400 gr di farina 00
  • 200 gr di zucchero
  • 125 gr di margarina
  • 2 uova intere
  • 1/2 bicchierino di Strega
  • 1 bustina di vanillina
  • 1/2 bustina di lievito
  • 250 gr di cioccolato al latte Icam Cioco Pasticceria
  • 250 gr di cioccol fondente Icam Cioco Pasticceria
  • una spolverata di zucchero a velo


PROCEDIMENTO
In una ciotola lavorate la farina con le uva, aggiungete poi lo zucchero, la margarina, mezzo bicchiere (da liquore) di Strega, 1 bustina di vanillina e mezza bustina di lievito.
Lavorate il composto con le mani per qualche minuto, finchè non risulterà omogeneo. Se rimane molto umido e tende ad attaccarsi alle mani, non vi preoccupate, è assolutamente così che deve essere! Una volta che l'impasto sarà pronto, prendete una teglia da forno e stendete su questa un foglio di carta stagnola. Inumidite la carta stagnola con qualche goccia di olio d'oliva, spennellando tutta la superfice. Stendete il composto sulla carta stagnola e lavoratelo con le mani formando dei filoncini (ne verranno 2 con le quantità che vi ho dato) lunghi circa 30 cm. Appiattite bene con le mani i filoncini e andate a disporre al centro una striscia abbondante di cioccolato Icam Cioco Pasticceria, che avrete precedentemente sciolto a bagno maria. Io ne ho preparati metà con cioccolato al latte e metà col fondente. A questo punto richiudete i filoncini su se stessi, e infornate a 150 gradi per 20 minuti. Una volta raffreddati spolverate abbondante zucchero a velo. Tagliateli, ricavando da ogni filoncino 20 biscotti spessi circa 1 cm.

sabato 12 ottobre 2013

LA DOLCISSIMA LINEA CIOCO PASTICCERIA DI ICAM


In questi giorni ho avuto modo di provare alcuni prodotti dell'azienda ICAM. Da poco ICAM ha lanciato una nuova linea Cioco Pasticceria, perfetta per la preparazione dei dolci. Una linea senza Glutine adatta anche ai celiaci, e come saprete se mi seguite, mia nipote è celiaca, quindi spesso dobbiamo acquistare per lei dei prodotti specifici senza glutine, che non sono facili da trovare. Finalmente un'azienda importante come ICAM pensa anche a loro! Alcune food blogger tra cui io, abbiamo avuto l'onore di assaggiare in anteprima queste squisitezze. Sono prodotti che vi consiglio perchè particolarmente versatili, perfetti per la preparazione di creme, torte, biscotti e tanto altro. Fatti con ingredienti genuini, di prima qualità. Facilissimi da utilizzare, danno quel tocco in più che rende i dolci ancora più golosi!




Quale migliore occasione per provare questi prodotti preparando una torta al cioccolato e panna? Sul sito potete scoprire tante ricette semplici e deliziose da fare a casa vostra con l'aiuto dei prodotti ICAM Cioco Pasticceria, cliccate qui e scoprite tutti i consigli del Pasticcere ICAM! Ma ora vi lascio alla mia ricetta della torta cioccolato e panna.



INGREDIENTI
  • Per l'impasto
  • 12 cucchiai di farina per dolci
  • 1 bicchiere di olio
  • 4 uova intere
  • 12 cucchiai di zucchero
  • 1 bustina di lievito
  • 40 gr di cacao in polvere Icam Cioco Pasticceria
  • sale un pizzico
  • Per la farcitura
  • 300 gr di panna montata
  • 1 bicchiere di liquore fantasia Creola
  • 500gr di cioccolato al latte Icam Cioco Pasticceria
  • 1 bicchiere di acqua 
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
  • cacao amaro Icam Cioco Pasticceria



PROCEDIMENTO
Sbattete le uova con lo zucchero, e incorporate la farina poco a poco, setacciandola. Sciogliete il il cacao amaro Icam Cioco Pasticceria in 2 cucchiai di acqua calda. Aggiungetelo nell'impasto. Unite anche l'olio, il lievito e un pizzico di sale. Mescolate sempre dal basso verso l'alto stando attenti a non smontare il composto. Imburrate una teglia, versateci il composto. Infornatelo a 160 gradi per 45 min. Per la farcitura: montate la panna ben ferma, e sciogliete il cioccolato al latte Icam Cioco Pasticceria a bagno maria. Quando il pan di spagna si sarà raffreddato, tagliatelo in 3 dischi di egual misura. Bagnate ogni disco con un liquore per dolci (vi consiglio il fantasia Creola), diluito al 50% con acqua e 2 cucchiai di zucchero a velo. Spalmate uno strato sottile di cioccolato al latte e uno abbondante di panna. Procedete così anche sul 2 strato. Spolverate infine il cacao amaro Icam Cioco Pasticceria fino a coprire l'intera superfice della torta. Lasciatela in frigo per 2/3 ore prima di servirla.