martedì 15 gennaio 2013

L'INCONTINENZA E LINES PERLA


Ciao ragazze oggi mi rivolgo a voi per parlarvi di un problema che spesso crea imbarazzi e disagi nella quotidianità di molte donne:
L'incontinenza. E' un problema che sento molto vicino, in quanto ha colpito mia madre alla soglia dei 55 anni. Vi parlo di lei, ma potrei farvi tanti altri esempi di donne e ragazze che conosco, e che si trovano ad affrontare i piccoli, grandi disagi che comporta. Tra le cause dell' incontinenza oltre alla menopausa, alle infezioni vescicali, e all'obesità, c'è la gravidanza e nello specifico il parto. Partorire naturalmente è un'esperienza che tutte noi donne ci auguriamo, ma che spesso comporta a lungo andare, la spiacevole conseguenza del prolasso vescicale. Questo problema negli anni può causare l'insorgere dell'incontinenza. Vi raccontavo di mia madre, una donna molto giovanile, energica, e piena di vita, che lavora e vive molte relazioni sociali. Qualche anno fa si confidò con me, aprendosi e raccontandomi proprio di questo forte disagio che stava vivendo. Faceva fatica a trattenere l'urina, appena avvertiva lo stimolo, doveva letteralemte correre in bagno. Non poteva più concedersi una risata a crepapelle, in quanto anche ridere comportava uno sforzo tale, da provocare perdite. Non poteva sollevare pesi, e neanche starnutire...

Gesti che normalmente compiamo senza neanche pensarci, lei ha dovuto imparare a controllarli. Per mia madre cominciare a convivere con questo problema è stato davvero difficile. Esistono fondamentalmente due tipi di incontinenza urinaria: incontinenza da urgenza e si ha quando la perdita involontaria di urina è provocata da un bisogno urgente. Si verifica quando il cervello riceve l’impulso di svuotare la vescica e non può impedire la minzione o trattenerla fino al raggiungimento di un luogo appropriato. E incontinenza da sforzo che è caratterizzata da fuoriuscite involontarie in seguito a pressione addominale dovuta a sforzi fisici, starnuti, colpi di tosse, risate, allenamento fisico o sollevamento di un peso.


E' molto importante per cercare di risolvere questo problema, parlare, aprirsi con altre donne che magari hanno vissuto le stesse esperienze, o le stanno vivendo, ma per imbarazzo tendono a nasconderlo. Mia madre lo ha fatto, parlandone con me, e successivamente con il ginecologo. E' un problema che rigurda 2 milioni di donne in Italia, non siete sole! E si sa che per conformazione fisica tutte noi, anche le più giovani, qualche volta ci siamo trovate difronte a delle piccole perdite di urina, anche solo per brevissimi periodi. Io per prima! Come si può combattere? Oltre a parlarne, che è il primo step da compiere per vincere e superare l'imbarazzo, fondamentale è sottoporsi a visita ginecologia e qualora fosse necessario ad esami come l'urodinamico invasivo o le più semplici ecografie dell'addome inferiore. Oltre ai consigli che ci può dare lo specialista, ci sono anche degli esercizi che possiamo fare: la chinesiterapia del pavimento pelvico (esercizi di Kegel), il biofeedback e la stimolazione elettrica funzionale. Queste tecniche naturalmente devo essere spiegate da uno medico urologo o ginecologo, e possono aiutare la donna a controllare i muscoli pelvici e a gestirne i movimenti.


Nell'immediato quello che possiamo fare è affidarci e degli assorbenti che ci garantiscano freschezza, igiene e sopratutto sicurezza. A tal proposito proprio mia madre mi ha fatto conoscere Lines Perla, che propone soluzioni specifiche per le perdite di urina, che offrano alla donna una giusta protezione nel pieno rispetto della sua femminilità. Si sa che i cattivi odori ci preoccupano molto, basti pensare a quando accade di perdere qualche goccia di urina, e corriamo immediatamente a cambiare il nostro intimo. Ma quando non siamo in casa come facciamo? Grazie all' esclusivo sistema Anti-odore Naturactive, Lines Perla neutralizza gli odori. In più, grazie a centinaia di micro-canali che allontanano velocemente il liquido dalla pelle, Lines Perla è due volte confortevole. Quindi Lines perla ci può aiutare nel quotidiano a vivere più serenamente questo disagio. Spero che il mio articolo faccia aprire tante donne che non hanno avuto il coraggio di parlare fin'ora, vorrei dirle che siamo in tante a comprenderle e a capirle. Quindi parlatene con le vostre amiche, o con le vostre figlie, come ha fatto mia madre, con i medici e gli specialisti, perchè come vi dicevo prima, ci sono tante piccole soluzioni per migliorare la vostra vita e minimizzare il problema dell'incontinenza.

31 commenti:

  1. lines è sempre un alleato prezioso per noi donne, se poi si ha un problema come questo lo è ancora di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao sono paola pure io uso line perla perche' non sempre ci sono bagni a disposizione e a volte mi capita di dovermi fare la pipi addosso,ma con lines perla non e' piu' un problema ,lo indosso quasi sempre con le mutandine impermeabili e devo dire che mi trovo benissimo,poi e' molto discreto e anche se porto una gonna un po' corta non si fa notare molto.

      Elimina
  2. problema molto diffuso e che in poche hanno il coraggio di parlarne, spero che qui potremmo confrontarci serenamente...

    RispondiElimina
  3. grazie per i consigli,per fortuna per ora non ho problemi ma almeno so cosa fare in caso di problemi come l'incontinenza

    RispondiElimina
  4. io ho delle piccole perdite urinarie e ho provato di tutto, grazie del suggerimento, proverò sicuramente lines perla e forse grazie a te e lines riuscirò a sentirmi più a mio agio in mezzo agli altri!

    RispondiElimina
  5. Un articolo interessante e 'sensibile'. Penso sia davvero utile la diffusione di queste informazioni perchè può permettere a chi soffre di certe problematiche di vivere meglio!

    RispondiElimina
  6. Mia sorella ha iniziato a manifestare questo disturbo dopo la seconda gravidanza. solo che si era chiusa in se stessa ed era sempre triste. Poi per fortuna ha trovato il coraggio di chiedere aiuto e ora è tornata a sorridere. Usa proprio Perla!

    RispondiElimina
  7. grazie carmen per averne parlato anche mia mamma ne soffre e non ne parla con nessuno solo con me che sono la figlia farò leggere questo post dettagliato...e spero che segua gli esercizi insieme all'aiuto di lines naturalmente

    RispondiElimina
  8. capisco tutta la storia di tua mamma anche io ne soffro da anni mi vergogno delle piccole perdite che mi ritrovo...lines la uso ormai da anni e quindi conosco questi prodotti...mi aiutano a non farmi sentire diversa

    RispondiElimina
  9. Questi prodotti li ha usati mia sorella di recente dopo la seconda gravidanza, è rimasta molto soddisfatta

    RispondiElimina
  10. ho scoperto di recente che una mia collega li usa, ed anche mia figlia maggiore dopo una gravidanza problematica

    RispondiElimina
  11. utili consigli quelli degli esercizi e i lines perla devo proprio provarli grazie!

    RispondiElimina
  12. grazie farò provare i lines perla a mia madre che ne soffre!

    RispondiElimina
  13. veramente bello questo articolo e molto personale.
    Mi ritrovo in questa storia, anche io ho vissuto questi problemi, e so che parlarne non è semplice...

    RispondiElimina
  14. conosco tante ragazze con questo problema e che usano gli assorbenti quotidianamente non solo durante il ciclo. Mi fa piacere leggere che con esercizi si può sconfiggere questo problema.

    RispondiElimina
  15. Argomento delicato e importante, fortunatamente se ne può parlare grazie alla diffusione di prodotti come lines perla che aiutano le persone che hanno questo disagio.

    RispondiElimina
  16. Io non Soffro di questo problema ma so che molte donne per motivi diversi combattono con questo problema, sicuramente un articolo utile con informazioni interessanti!

    RispondiElimina
  17. so cos'è il prolasso e purtroppo non è piacevole...credo che farò fin da adesso gli esercizi di kegel che sono davvero fondamentali per prevenire il problema

    RispondiElimina
  18. penso che questi esercizi siano davvero importanti per chi ha questo problema ringrazio te per averne parlato e la lines che ci aiuta producendo questi prodotti.

    RispondiElimina
  19. è un po' che ho questo problema e mi vergogno anche un po' a parlarne comprero' lines e faro questi esercizi grazie un saluto da Ilaria.

    RispondiElimina
  20. per fortuna che c'è Lines, ci aiuta a sentirci sicure e femminili sempre!

    RispondiElimina
  21. problema diffuso ma spesso celato perchè crea imbarazzo,ma se non si parla neanche si conoscono i rimedi....grazie delle informazioni

    RispondiElimina
  22. immagino le donne che ne soffrono,ma non è un handicap e va affrontato con naturalezza

    RispondiElimina
  23. grazie delle informazioni non conoscevogli esercizi di Kegel

    RispondiElimina
  24. Quello dell'incontinenza urinaria femminile è un problema più diffuso di quanto si sa, è impotante diagnosi e prevenzione e poi c'è Lines che si occupa sempre di noi donne.

    RispondiElimina
  25. riferiro' questa notizia a mia moglie .... grazie

    RispondiElimina
  26. Purtroppo molte donne non parlano di questo problema per vergogna o altro. Per fortuna oggi se ne comincia a parlare un pò di più e ci sono delle soluzioni accurate come Lines Perla

    RispondiElimina
  27. E' difficile convivere con questo problema. Occorre rivolgersi a dottori e usare i giusti prodotti, come Lines Perla

    RispondiElimina
  28. questo problema l'ho riscontrato in gravidanza, sopratutto alla fine del terzo trimestre, poi risolto naturalmente, mi ricordo che dopo un mese dal parto mi telefonarono dall'ospedale in cui avevo partorito perchè avevano bisogno di farmi alcune domande, una di quelle era proprio l'incontinenza, stavano raccogliendo i dati per capire quante donne ne erano afflitte. LINES ha preso a cuore anche questo problema, azienda che io consiglio sempre alle mie amiche :-)

    RispondiElimina
  29. Ciao io ho 23 anni e mi e' capitato di avere qualche piccolo incidente con la pipi e allora ho provato lines perla e mi sono trovata meglio che con gli assorbenti tradizionali che a volte non assorbivano tutta la pipi e mi bagnavo l'intimo e a volte i vestiti,da quando uso i perla sono piu' protetta e se mi scappa non mi preoccupo piu'

    RispondiElimina
  30. Ma per l'anatomia maschile potrebbero andare?

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento.
Si precisa che qualsiasi commento che contenga SPAM o pubblicità sarà censurato o cancellato senza preavviso.