domenica 13 aprile 2014

TORTA CREMA E RICOTTA

In questo periodo pre Pasquale da noi si cominciano a preparare le pastiere. Oltre alla classica con il grano e la ricotta, che a casa mia non manca mai, quando eravamo bambini mia madre preparava sempre questa torta con crema pasticciera e ricotta, proprio per i più piccoli a cui il grano non piaceva molto.. Oggi vi propongo la ricetta, vi assicuro che è deliziosa!


INGREDIENTI
Per la frolla
  • 350gr di farina 00
  • 150gr margarina
  • 150gr zucchero
  • 1 uovo intero e 1 tuorlo
  • 1/2 limone grattuggiato
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1 pizzico di sale e 1 bustina di vanillina
Per il ripieno
  • 500 ml di crema pasticciera
  • 400 gr di ricotta
  • 1 limone grattugiato
  • 1 cucchiaio di liquore Strega
  • 1 cucchiaio di aroma all'arancia
  • 150 gr di zucchero
  • 3 albumi montati a neve 
  • zucchero a velo q.b.


PROCEDIMENTO
Stendete la frolla, creando all'interno della farina, una fontana nella quale ingloberete le uova, la vanillina, il limone, lo zucchero e la margarina, il cucchiaino di lievito in polvere. Lavorate l'impasto e una volta che risulterà omogeneo ed elastico, lasciatelo in frigo per almeno 1 ora. Preparate la crema pasticciera e fatela raffreddare a temperatura ambiente. I 3 albumi che rimarranno dalla preparazione della crema, montateli a neve. Lavorate la ricotta in una ciotola, unendo al formaggio, la scorza di mezzo limone, lo zucchero, albumi montati a neve, lo Strega e l'aroma d'arancia.. Unite crema e ricotta, mescolando dal basso verso l'alto per non smontare gli albumi. Stendete la frolla su una teglia antiaderente, versate la crema. Ricoprite con delle striscioline di pasta frolla. Infornate a 170 gradi per circa un'ora. La torta sarà pronta quando avrà un colorito uniformemente dorato. Fate raffreddare e spargete lo zucchero a velo. Vi assicuro che è buonissima, all'interno rimane molto cremosa, la consistenza è simile ad una cheesecake!




Ho abbinato a questo dolce un classico vino da dessert, il brachetto d'Acqui Rosa Regale dell'azienda vinicola Banfi. Spumante dolce ottenuto dal vitigno Brachetto, uva aromatica antica e complessa presente solo nella zona dell’Acquese, caratterizzata da profumi unici ed inimitabili. La macerazione a freddo dei frutti e la successiva pressatura soffice permettono l’estrazione degli intensi aromi tipici contenuti nella buccia e del caratteristico colore rosso rubino tenue. Piacevole, straordinariamente elegante nel colore e nella raffinatissima bottiglia in vetro trasparente. Un vino che conquista al primo sguardo con il suo colore rubino dai riflessi porpora... leggero, morbido, delicato, dolce! Il brachetto d'Acqui Rosa Regale è femminile nella sua eleganza e negli avvolgenti sentori fruttati. Da abbinare a macedonie in particolare fragole e torte alla frutta. Piacevolissimo, un sol bicchiere non vi basterà!

sabato 12 aprile 2014

LEONESSA COAST TO COAST: SPAGHETTONI MARI E MONTI

Gli spaghettoni mari e monti sono un piatto tipico della mia zona: il Cilento. Per chi non conosce questo ultimo lembo di terra della provincia di Salerno, posso dirvi che è un piccolo paradiso tra un bellissimo mare ancora incontaminato e selvaggio, e i monti che lo sovrastano creando dei paesaggi incantevoli. Vi invito ad esempio a visitare Sapri, Marina di Camerota, Palinuro, San Giovanni a Piro, posti meravigliosi ancora poco conosciuti, ma vi posso garantire che vi lasceranno senza fiato!


Con questo piatto partecipo al contest Leonessa coast to coast. Il contest Leonessa coast to coast indetto da pasta Leonessa vuole proprio valorizzare attraverso l'arte culinaria, le bellezze e le tipicità di tutto il nostro paese. 
Per questo ho deciso di preparare un piatto semplice, che vede protagonisti i funghi insieme ai gamberi, 2 frutti, uno proveniente dal mare e uno dalla terra, che qui nel Cilento abbondano.


INGREDIENTI
  • 400gr di spaghettoni Leonessa
  • 500 gr di funghi freschi
  • 600 gr di gamberi
  • 5 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
  • un mazzetto di prezzemolo
  • 1 peperoncino
  • sale e pepe q.b
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 spicchio di aglio


PROCEDIMENTO
Pulite i gamberi, qualcuno lasciatelo intero per decorare il piatto finale. In un tegame mettete a soffriggere aglio, olio e peperoncino. Una volta che l'aglio sarà imbiondito, rimuovetelo e aggiungete i funghi. Salate. Tritate il prezzemolo e unitelo ai funghi. Lasciate cuocere per 10 minuti, togliete il coperchio e sfumate con il vino bianco. Aggiungete anche i gamberi sgusciati e quelli che avrete lasciato interi, e fate cuocere per 10/15 minuti. Aggiustate di sale e pepe, e se vi piace ancora del prezzemolo. Scolate la pasta al dente e fatela saltare nel tegame con il sughetto di funghi e gamberi.


Ho abbinato a questo piatto un Vermentino La Pettegola Banfi.

 Le note di degustazione raccontano un Vermentino con un’accentuata espressione aromatica, ricca e delicata, dai profumi fruttati in cui si riconoscono l’albicocca ed il pompelmo, ma anche i fiori e le spezie tipici della macchia mediterranea. In bocca sorprende per la sua pienezza, vivacizzata da una spiccata acidità, che gli dona una gradevole freschezza. Ottimo come aperitivo, lo possiamo accompagnare a gustosi piatti di pesce come questo, in particolare esalta e vivacizza il sapore dei crostacei.

giovedì 10 aprile 2014

PIADINA MEDITERRANEA - RICCIONE PIADINA

 La piadina è una sfoglia di pastella tipica della Romagna. Può essere farcita in tantissimi modi, personalizzandola a seconda dei gusti di ognuno di noi. Qui da noi nel Cilento, famosissima è la piadina Mediterranea; farcita con pomodori, mozzarella di bufala Campana, cicoria e prosciutto crudo. Un matrimonio tra la nostra mozzarella Campana e una prelibatezza Romagnola!


INGREDIENTI
  • 1 piadina all'olio Riccione Piadina
  • 1 bocconcino di mozzarella di bufala Campana
  • 4 fette di prosciutto crudo
  • Cicoria
  • 1 pomodoro
  • sale
  • un filo d' olio extra vergine d'oliva


Per preparare la Piadina Mediterranea ho utilizzato una piadina all’olio extra vergine d’oliva Riccione Piadina che ha un gusto leggero e delicato, ma mantiene tutte le caratteristiche della piadina classica.. Assolutamente da assaggiare, con affettati, formaggi, verdure, ortaggi... Riccione Piadina produce le autentiche piadine Romagnole, le più buone, seguendo l'antica tradizione e utilizzando solo materie prime di qualità eccelsa. Se volete provare la mia versione fate così: tagliate i pomodori a fettine, conditeli con poco olio e del sale. Lavate la cicoria, tagliuzzatela e conditela con olio extra vergine d'oliva. Scaldate la piadina in una padella antiaderente 2 minuti da un lato e 2 minuti dall'altro. Adagiate i pomodori, la cicoria, il prosciutto crudo, e la mozzarella di bufala. Condite con un filo di olio extra vergine d'oliva.

mercoledì 9 aprile 2014

BISCOTTI MIELE E LIMONE

I biscotti al limone e miele sono dei buonissimi biscotti adatti alla colazione e non solo... Vi consiglio di provarli perchè sono facili da fare, hanno un profumo e un sapore intenso di limone. Se coperti con della carta trasparente si conservano per molti giorni. Io sostituisco al classico zucchero, lo stevia e un paio di cucchiaini di miele.


INGREDIENTI
  • 270gr di farina 00
  • 100 gr di Stevia
  • 2 cucchiaini di miele Cascina San Cassiano
  • la buccia di 2 limoni bio
  • 25ml di succo di limone
  • 100 gr di burro
  • 1 uovo intero bio
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiano di lievito in polvere
  • zucchero a velo e granulare q.b.




PROCEDIMENTO
Spremete un limone, e mettete il succo da parte. Grattugiate la scorza di 2 limoni non trattati. Lavorate il burro ammorbidito il miele e lo stevia. Vi consiglio di usare un mixer o robot da cucina, io utilizzo il Robomix Ariete. Unite poi l' uovo intero, il pizzico di sale, la buccia dei 2 limoni, il succo e il lievito. Aggiungete per ultima anche la farina, unendola a cucchiaiate al composto. Fate lavorare il robot per 3/4 minuti in modo che il composto risulti omogeneo. Una volta pronto mettetelo in una ciotola e lasciatelo in frigo per circa 1 ora. Trascorso questo tempo, formate delle palline di circa 1, 5-2 cm e passatele nello zucchero a velo e in quello granulare. Sistemate le palline su una teglia coperta da un foglio di carta da forno e infornate a 170 gradi per 10/15 minuti circa. 
Con questa ricetta partecipo al contestCascina San Cassiano: Ricette d'altri tempi nella sezione Ricette con Stevia.



martedì 8 aprile 2014

DOROTEA: L' ECCELLENZA DEI BISCOTTI ITALIANI


Quando ho ospiti a casa mi piace coccolarli con qualcosa di buono, che renda ancor più piacevoli i momenti conviviali passati insieme, da poco ho provato i deliziosi biscotti artigianali Dorotea. Mi hanno immediatamente colpito le eleganti confezioni, belle da vedere e da presentare agli ospiti, poi la varietà di gusti, in grado di accontentare un pò tutti i palati, ed infine assaggiandoli mi sono letteralmente innamorata del goloso ripieno di questi pasticcini italiani amati in tutto il mondo!


I biscotti artigianali Dorotea sono biscotti Italiani, prodotti con passione dal fondatore dell'azienda Maurizio Massaro che nel 2005 da un piccolo laboratorio artigianale ha cominciato a produrre queste delizie, puntando sulla qualità e da allora non ha mai abbandonato questo principio, consapevole del fatto che, anche un piccolo laboratorio, potesse competere sui mercati internazionali se avesse presentato un prodotto di eccellenza Italiana.




I Biscotti Dorotea vogliono soddisfare i clienti esigenti che non si accontentano dei biscotti del supermercato, che ricercano, in quello che mangiano, un momento di piacere per se e per gli amici. 
Importante per Dorotea è la scelta delle materie prime, ogni zona d’Italia ha la sua vocazione per quanto riguarda le materie prime, le albicocche, le mele, le amarene e tutta la frutta che usano nelle farciture dei biscotti, provengono dai rispettivi territori di eccellenza. Utilizzano solo burro ottenuto da panna, uova freschissime provenienti da galline allevare a terra e farine selezionate.



I biscotti sono esattamente come raffigurati sulle confezioni. All'interno il ripieno ha il sapore intenso della frutta, e non ha quel sentore troppo dolciastro tipico dei biscotti industriali, mantenendo l'autentico gusto del frutto. Ad esempio il mio preferito, quello al limone, ha un retrogusto leggermente aspro tipico di questo agrume. Vi consiglio di provarli perchè sono sicura che troverete il vostro preferito, per maggiori informazioni visitate il sito Dorotea Biscotti.

sabato 5 aprile 2014

NOTOX: DETERGENTI ATOSSICI PER LA PULIZIA DEL BAGNO


Come tutte le donne anche io amo avere una casa sempre perfettamente pulita. Preferisco utilizzare detergenti non inquinanti  che non contengono sostanze tossiche dannose per l'ambiente e a lungo andare anche per noi. Per questo uso i prodotti NOTOX, che mi assicurano massima igiene e pulizia, e allo stesso tempo ogni prodotto NOTOX è formulato escludendo tutti i componenti tossici, cancerogeni e nocivi per l’uomo e l’ambiente, nel rispetto delle più restrittive normative Europee. Sono prodotti per la pulizia e l'igiene del bagno, adatti a tutte le superfici: dai sanitari, al pavimento, alla delicata igienizzazione del WC. 



I detergenti NOTOX che vedete nelle immagini sono contenuti in una pratica confezione scorrevole: CLEANBOX BAGNO che contiene: Lime, Power Foam, Sanigel WC, Seven Day, panno microfibra NOTOX. Vediamoli in azione!

  • Schiuma Disincrostante POWER FOAM  

Deterge ed elimina rapidamente il calcare, la ruggine, i residui di sapone, sporco stratificato, muffe. È un prodotto specifico per la pulizia di fondo dell’ambiente bagno, dei sanitari, rubinetterie, piastrelle, e lavelli. Ideale anche per la pulizia di fughe annerite di pavimenti e pareti. Ha una profumazione intensa e durevole. Contiene additivi anticorrosione per proteggere le superfici inox e come vedete la rubinetteria del mio bagno splende come non mai!


  • Anticalcare Igienizzante SEVEN DAY
Pulisce ed igienizza  ogni giorno i  sanitari, le rubinetterie, i rivestimenti, le cabine doccia ed è perfetto per un pulito splendente sui lavelli inox della cucina. E’ studiato appositamente per abbinare un profondo potere pulente ad un effetto lucidante.
Grazie alla bassa schiumosità è facilmente risciacquabile ed asciuga rapidamente. Utilizzato regolarmente previene l’accumulo del calcare e protegge tutte le superfici lavabili.
Ha una profumazione  intensa e  persistente che dona all’ambiente una straordinaria freschezza.



Detergente Brillantante LIME

Deterge e rende brillanti i pavimenti lucidi e a specchio, incluso marmo, granito cotto. Non lascia aloni e non necessita di risciacquo neppure su superfici vetrificate; è ottimo sui pavimenti trattati con cera e grazie al suo flacone con tappo dosatore è davvero facile da usare. Con la sua intensa profumazione di agrumi, sprigiona una durevole e splendente freschezza. A mio parere è ottimo anche per il legno, lascia le superfici del legno pulite, brillanti e lucentissime.



  • Igienizzante Gel per Sanitari e Bagno SANIGEL 
Pulisce ed igienizza in profondità wc e sanitari, aiutando a prevenire il calcare e le macchie d’acqua. Grazie alla sua particolare consistenza aderisce perfettamente alle pareti dei sanitari e garantisce una pulizia  completa e duratura, con un ottimo potere brillante. Abbina ad un effetto  antiodore prolungato, una profumazione molto gradevole, intensa e durevole.


Mi trovo benissimo con questi prodotti, ho notato che anche il calcare più difficile da togliere nel mio bagno, con un pò di pazienza e l'aiuto dei prodotti NOTOX è venuto via. Questi prodotti hanno un'ottima resa, mi garantiscono un' elevata igiene e posso utilizzarli anche senza guanti, in quanto non contengono sostanze corrosive o in alcun modo dannose per l'uomo e per l'ambiente. 
Potete provare i detergenti NOTOX acquistandoli qui

venerdì 4 aprile 2014

MARUZZE CON FASOLARI POLIPI E SALMONE

Oggi con questo bellissimo formato di pasta Leonessa, le Maruzze ho preparato un primo con salmone, polipi, e i fasolari. I fasolari sono dei molluschi dal sapore intenso, che raramente trovo nella mia pescheria di fiducia. Oggi sono stata fortunatissima a trovare questo frutto di mare pregiato, dalle carni particolarmente morbide e saporite.


INGREDIENTI
  • 500gr di Maruzze Leonessa
  • 400 gr di fasolari
  • un trancio di salmone fresco
  • 4 polipi
  • 1 spicchio d'aglio
  • 5 cucchiai di olio evo
  • sale e pepe
  • 1 peperoncino
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • prezzemolo



PROCEDIMENTO
In un tegame, fate soffriggere l'olio con uno spicchio di aglio e un peperoncino tagliato a pezzetti. Lasciate imbiondire l'aglio e aggiungete i polipi precedentemente puliti e tagliati grossolanamente. Tritate il prezzemolo, salate e pepate. Togliete l'aglio. Fate aprire i fasolari a parte in una pentola con aglio e poco olio extra vergine d'oliva. Aggiungeteli nel tegame. Unite infine il salmone a pezzetti. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco. Buttate la pasta in acqua bollente, e lasciatela cuocere al dente, per le Maruzze bastano 5 degli 8 minuti necessari per una cottura ottimale. Scolate la pasta e continuate la cottura nel tegame con il sughetto di pesce.




giovedì 3 aprile 2014

TORTA DI PAN DI SPAGNA AL CAFFE'


Questa buonissima torta al caffè una delle mie preferite. E' semplicemente del pan di spagna, bagnato con una bagna al Rum e farcito con crema al caffè. Ho utilizzato Caffè Musetti 100% ARABICA, nella confezione in lattina. Un caffè intenso, una miscela arabica di gradevole acidità. Dolce, delicata e aromatica, con note fruttate. Dato il suo basso contenuto di caffeina è indicata per chi fa largo consumo di espressi, come me! Questo delizioso caffè ha reso la mia torta deliziosa, grazie al sentore dell aroma intenso e il gusto deciso ma non troppo amaro, che ben si presta oltre alla preparazione del classico caffè espresso anche per le creme e le preparazioni dolciarie.
 

INGREDIENTI
Per il pan di spagna   
  • 6 uova intere
  • 6 cucchiai di zucchero
  • 6 cucchiai di farina 00
  • un pizzico di sale
  • 1/2 bustina di lievito in polvere
Per la crema
  • 1/2 litro di latte
  • 4 tuorli
  • 120 gr di zucchero
  • 60 gr di farina
  • 4 tazzine di caffè
  • 1/2 bicchierino di rum
  • 3 cucchiaini di caffè solubile
  • 250 gr di panna montata 
  • chicchi di caffè




PROCEDIMENTO
Preparate il pan di Spagna in questo modo: Unite i tuorli con lo zucchero, mentre a parte montate i bianchi aiutandovi con un pizzico di sale. Unite i tuorli agli albumi e mischiate il composto amalgamandolo dal basso verso l'alto per evitare che si smonti. Unite la farina setacciandola, e infine il lievito. Infornate in una teglia a 170gradi per 30 min. Sfornate il pan di spagna, e attendete che si raffreddi. Rigiratelo al contrario, in modo che la parte inferiore che non si è gonfiata, sia quella che andrete a decorare.


Per la crema preparate la classica crema pasticciera, aggiungendo alla fine 2 tazzine di caffè zuccherato. Fatela raffreddare per almeno 1 oretta a temperatura ambiente. tagliate in 2 il pan di spagna e bagnatelo con una bagna al rum composta da 1/2 bicchiere di rum, mezzo di acqua e 2 cucchiaini di zucchero a velo. Fatto questo potete farcire la torta con la crema al caffè. Montate la panna, unite 2 tazzine di caffè e 3 cucchiaini di caffè solubile. Lasciate in frigo la panna aromatizzata al Caffè Musetti per almeno 1 ora e decorate con la sac a poche.

mercoledì 2 aprile 2014

INSALATA DI RISO VENERE CON VERDURE E TONNO


Il Riso Venere è un riso italiano integrale, che mantiene il suo colore scuro anche con la cottura. La sua caratteristica più importante é che é ricco di ferro, quindi é consigliato per chi soffre di anemia. Ha una cottura molto lunga, circa 1 ora. Per calcolare il giusto quantitativo di acqua da usare, io metto 2 tazze di acqua per una di riso. Per questo piatto potete utilizzare sia il riso nero che il rosso.


A me piace molto la consistenza croccante del riso venere, che lo rende perfetto per insalate fredde e più in generale per accompagnare le verdure. MAI farlo tostare come invece si fa normalmente per la preparazione del risotto. Se volete preparare un risotto con il Venere, sappiate che occorre sempre prima far bollire il riso per almeno 40-45 minuti e farlo poi saltare in padella successivamente per 8-10 minuti per amalgamarlo con gli altri ingredienti..

INGREDIENTI 


PROCEDIMENTO
Fate bollire il riso secondo i tempi riportati sulla confezione, nel frattempo in una padella con poco olio fate cuocere i piselli. Una volta cotti metteteli in un ciotola dove aggiungerete anche il tonno, le olive tagliuzzate, il mais e i pomodori. Salate e pepate. Cotto il riso, lasciatelo raffreddare per poi aggiungerlo al composto con tonno mais e piselli precedentemente preparato.. Infine un filo di olio extra vergine d'oliva. E' un piatto da servire tiepido o freddo.


Ho utilizzato il riso Venere Guerrini che trovo buonissimo e di qualità superiore, potete acquistarlo online usufruendo del 15% di sconto, inserendo nello spazio Coupon: “ScontoBLOG" Cliccando qui